Appello per l'educazione alimentare:
conoscere per scegliere

13047
persone hanno già firmato l'appello
FIRMA ADESSO!

Col cibo si educa, col cibo si cambia

Le scelte alimentari che compiamo più volte al giorno possono diventare un’importante leva di cambiamento. Affinché ciò avvenga, urge un importante investimento in educazione alimentare, che fornisca ai giovani gli strumenti per diventare protagonisti del proprio futuro. L’educazione alimentare permette di riscoprire il piacere del cibo, di comprenderne il valore, di conoscere il modo in cui viene prodotto, trasformato e distribuito, di capirne le dinamiche sociali, culturali, economiche e ambientali.

Attraverso l’educazione alimentare e i comportamenti alimentari virtuosi di tutti noi, la tavola può diventare un luogo di consapevolezza e piacere, e l’ambito in cui la conversione ecologica prende corpo in maniera più rapida, efficace, concreta e quotidiana.

Al contempo, il cibo è lo strumento ideale per sperimentare e promuovere un’educazione articolata, complessa e creativa, che dia valore all’interdipendenza, all’ambiente e ai beni comuni.

Chiedo dunque al Governo italiano di inserire l’educazione alimentare come insegnamento obbligatorio nelle scuole di ogni ordine e grado e, come individuo, mi impegno a coinvolgere molte altre persone e realtà, perché solo con l’unione si può davvero fare la differenza.

Per supportare concretamente la causa e nella convinzione che non basti più avanzare istanze, ma sia necessario anche assumersi delle responsabilità, nel quotidiano mi impegno a scegliere consapevolmente ciò che mangio adottando una dieta sana per il corpo e sostenibile per il pianeta.

FIRMA QUI

A questo indirizzo e-mail verrà inviato il link di conferma

L'appello per l'educazione alimentare è un'iniziativa ideata dall'Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, Slow Food Italia Aps, Comunità Laudato Si' e dal Centro Studi e Ricerca sul cibo sostenibile e promossa dall'Università di Torino, dal Politecnico di Torino e dall'università del Piemonte Orientale.

I tuoi dati saranno trattati - da Slow Food Italia Aps e da Unisg in qualità di autonomi titolari - in conformità al GDPR e secondo quanto previsto dalle rispettive privacy policy:

sulla base del legittimo interesse dei titolari autonomi, per esclusive finalità di comunicazione e follow up legate alla campagna di educazione alimentare.

dichiaro di aver preso visione delle privacy policy e di non oppormi ai trattamenti ivi previsti

Slow Food Italia Aps e Unisg vorrebbero tenerti informato dei loro progetti e attività. Per questa finalità è richiesto il tuo esplicito consenso sulla base di quanto dichiarato nelle privacy policy dei titolari.

letta e compresa l'informativa al link privacy.slowfood.com - con specifico riguardo al capitolo 9.1 "destinatari della newsletter - contenuti di tipo associativo" l'interessato

all'utilizzo dei suoi dati per la finalità di ricezione della newsletter di Slow Food Italia Aps

letta e compresa l'informativa al link https://www.unisg.it/ateneo/informativa-privacy/ l'interessato

all'utilizzo dei suoi dati per la finalità di ricezione della newsletter di Unisg

Un appello ideato da:

Promosso da:

© 2024 appelloeducazionealimentare.it
Privacy · Questo sito non utilizza cookie